Crea sito

Multiplexer

Il multiplexer è un circuito combinatorio di tipo a selettore che invia all'unica uscita il segnale presente all'ingresso e selezionato dal selettore.

La regola che permette di selezionare gli n ingressi con s selettori è:

2^s= n    (numero degli ingressi)

dove n sono il numero degli ingressi e s è il numero dei selettori.

Il demultiplexer effettuta la funzione inversa.

L'unico ingresso viene inviato nell'uscita individuata dalla combinazione dei selettori

2^s=n         (numero delle uscite)

dove

s= numero dei selettori e

n= numero delle uscite

La tecnica della multiplazione

Nelle telecomunicazioni un multiplatore, (o muldex), è un dispositivo che permette di far condividere la capacità disponibile di un unico mezzo trasmissivo (fibra ottica, doppino in rame, etc.) fra più canali trasmissivi (multiplazione).

In ricezione, il dispositivo complementare si chiama demultiplatore e permette di separare i diversi canali trasmissivi originali.

La multiplazione può essere:

-a divisione di tempo (TDM)

-a divisione di frequenza (FDM)

- a divisione di lunghezza d'onda o WDM (nelle comunicazioni ottiche)

- a divisione di codice o CDM.

Su un generico mezzo i due metodi TDM e FDM) sono incompatibili e richiedono una scelta esclusiva, anche se in teoria possono essere combinati tra loro in modo gerarchico (ad esempio, un segnale multiplato a divisione di tempo può essere inserito in un canale di un sistema a divisione di frequenza, o viceversa).

Esempio pratico di mux 2-->1 e demux -->2

Cerchiamo adesso di sperimentare il funzionamento del multiplexer e demultiplexer in laboratorio.

Un semplice circuito realizzato con porte logiche è il seguente.

Il multiplexere 2-->1 è realizzato con la funzione di commutazione:

y(multiplexer)= I0*So(negato)+ I1*So

Infatti la sua tabella della verità è:

|

 ESCAPE='HTML'

Invece se guardiamo il demultiplexer abbiamo un ingreso (che è l'uscita del multiplexere) e due uscite Uo e U1, a cui abbiamo collegato due diodi led per visualizzare il loro valore acceso o spento. La tabella della verità del demultiplexer è la seguente:

 ESCAPE='HTML'

Schema elettrico

Multiplexer come generatore di funzioni

Un altro utilizzo del multiplexer è quello di generare una funzione di commutazione.

Nello schema elettrico seguente abbiamo suposto di voler generare la funzione di commutazione 

Y= D0 D1 D2 D3 D4 D5 D6 D7=1 0 1 0 1 0 1 0 1 

cioè tutti i numeri pari uguali a ' 0 ' e tutti i numeri dispari uguali a  '1'.

La scelta di questi valori si può vedere dallo schema elettrico in quanto gli ingressi pari sono collegati a massa, gli ingressi dispari sono collegati all'alimentazione di 5Volt.

L'utilizzo di questo circuito è vario le combinazioni possibili sono 8 in quanto abbiamo 3 selettori e 2^s= numero degli Ingressi. La combinazione 000 invierà in uscita il dato Do, la combinazione 001 invierà in uscita il dato D1, la combinazione 010 il dato D2 e così via, la combinazione 111 invierà in uscita il dato D7.