Crea sito

L'elettronica è una parte della fisica e dell'elettrotecnica relativa allo studio delle proprietà, della produzione e dell'utilizazione degli elettroni.

L'elettrotecnica è un ramo della tecnica riguardante le applicazioni pratiche e industriali dell'elettricità.

La materia elettronica si divide in diversi rami:

Codice a colori delle resistenze

Elettronica digitale

La logica digitale, sottinteso booleana, ha due possibili valori, vero o falso,

associabili ai valori logici "1" e "0" di un segnale digitale.


Allo zero logico è spesso associato zero volt di tensione, mentre all'uno

logico 5 volt di tensione (logica positiva dei circuiti TTL).

Useremo quindi indifferentemente vero o "1" logico e falso "0" logico.

Con due bit i casi possibili sono quattro:

00
01
10
11

Mentre con tre bit saranno 8:

  decimale  |  binario |
     0              |   000      |
     1              |   001      |
     2              |   010      |
     3              |   011      |
     4              |   100      |
     5              |   101      |
     6              |   110      |
     7              |   111      |

Video con i diodi led

Per verificare lo stato logico di uscita cioè la funzione di trasferimento di una porta logica, o più in generale di un circuito combinatorio, vengono spesso utilizzati dei diodi LED (LIGH EMITTED DIODE) cioè dei diodi che emettono luce.

I diodi sono dei semiconduttori che, quando si supera una tensione detta tensione di soglia, fanno circolare una corrente.

In particolare i diodi LED quando viene superata la loro tensione di soglia, che varia a secondo del loro colore, emettono luce.

ESEMPIO:

Nel circuito della figura seguente abbiamo un diodo led rosso che ha una tensione di soglia Vs= 1,5Volt con in serie una resistenza R=150 Ohm.

L'equazione della maglia e':

V= R*I +Vs

da questa formula possiamo ricavare la corrente sul diodo che è anche quella che attraversa la resistenza R:

I = (V-Vs) / R

I= ( 5- 1,5)/ 150=0,023 A= 23 mA

Elettronica analogica

 ESCAPE='HTML'

Si occupa di tutti quei circuiti elettronici alimentati in continua o in alternata, che generano in uscita dei segnali di tipo analogico.

Un segnale è analogico se assume infiniti valori nell'unità di tempo considerato.

Sono segnali analogici il suono, la temperatura, l'intensità luminosa, eccetera.

Tra questi segnali ricordimo il più importante che è il segnale sinusoidale, che oltre ad essere analogico è anche continuo, alternato e periodico.

Di questo segnale si conosce tutto matematicamente ed ha la formula:

                                         V(t) = Vmax*sen(wt+ alfa)

dove

Vmax= valore massimo di tensione

w=pulsazione

alfa=sfasamento

 

Carica e scarica di un condensatore

Elettricità e magnetismo